domenica 31 ottobre 2010

Le origini del fumetto in Italia. Mostra dei settimanali italiani che hanno fatto la storia del fumetto


Dal sito del comune di Castelgranco di Sopra:

MOSTRA: LE ORIGINE DEL FUMETTO IN ITALIA


Mostra dei settimanali che hanno fatto
la storia del fumetto
 1 novembre -  5 dicembre 
Badia di Soffena – Castelfranco di Sopra (Ar
Inaugurazione Lunedì 1 novembre ore 17.30
 alla presenza del sindaco Rita Papi, dellassessore Manuela Bussotti, del direttore della Biblioteca Poggiana Lorenzo Tanzini
con la partecipazione dei collezionisti,
Renato Bittoni e Giuseppe Tartaro
Presenta lo scrittore Oscar Montani
 Dal progetto sul fumetto "KINA" delle biblioteche della Rete Documentaria Aretina che ha l'intento di far conoscere questo genere attraverso laboratori per ragazzi, workshop, incontri con autore, nasce la mostra organizzata dal Comune di Castelfranco e dall'Accademia del Poggio, offrendo un percorso espositivo cronologico completo e di altissima qualità visibile per la prima volta nella Provincia di Arezzo.
 Sarà loccasione per rivedere o vedere per la prima volta i fumetti che hanno fatto la storia del fumetto come Il Corriere dei Piccoli, Topolino, LAvventuroso, lAudace o il Vittorioso ed i mitici personaggi americani: Superman, Mandrake, Dick Tracy, o Popey fino a Gordon, ma non mancheranno i personaggi italiani come Il Signor Bonaventura, Ciuffettino, Cocco Bill fino a Tex.
Grazie ai collezionisti Renato Bittoni e Giuseppe Tartaro avremo loccasione per conoscere le origini di un genere letterario di così grande interesse, che ha appassionato, fin dagli albori, grandi e piccini.

sabato 30 ottobre 2010

Tante opere da criticare. Tu facci vedere cosa hai fatto, se non ci piace, boh, bravo lo stesso


Tante opere da criticare
Tu facci vedere cosa hai fatto, se non ci piace, boh, bravo lo stesso

Mostra delle tavole di Tuono Pettinato, Ilenia Ojiohia, Fabio Rossin, Giulia Sagramola, Dario Bonaffino, Matteo Fenoglio, Lucia Biagi e Roberto Biadi.

Belleville Comics
Via Paolo Sacchi 44
Torino

giovedì 28 ottobre 2010

Sul filo giallo dell'avventura. Edgar A. Poe in "giallo"


Sul filo giallo dell'avventura. Edgar A. Poe in "giallo"
Museo Italiano del Fumetto e dell'Immagine di Lucca
dal 29 ottobre 2010 al 31 dicembre 2010

Tavole orginali di Guido Crepax, Lucio Filippucci e Massimiliano Frezzato.

Maestro di Spade: il fantasy medievale di Etorouji Shiono


Dal sito di Lucca Comics and Games:
Etorouji Shiono è uno pseudonimo, di un autore particolarmente elusivo. Nato nella prefettura di Nagano (Honshu settentrionale) il 16 settembre del 1976, ha iniziato presto a lavorare presso uno studio di videogiochi e si è fatto notare da diversi editori per aver alcuni suoi dojinshi. Non ha mai lavorato come assistente per altri mangaka.

Übel Blatt nasce come serie per lanciare la nuova rivista di Square Enix, Young Gangan, e viene pensata a tavolino da SE insieme a Shiono. L’autore inizia con disegnare il personaggio di Köinzell per poi appassionarsi sempre di più a questo antieroe e decide quindi di creare una vera e propria saga. Ecco perché esiste un numero zero di Übel Blatt, vero e proprio “episodio pilota” della serie. Lodoss, Akira e Patlabor sono le opere che hanno più influenzato Shiono sia nello stile che nelle tematiche. Ama molto l’universo fantasy e l’architettura dei castelli; per questo ha deciso di ambientare Übel Blatt in un mondo che ricorda l'Europa medioevale. Tuttavia, sostiene che la sua vera passione come mangaka siano i fumetti comici e quindi spesso si dedica a saghe comico/demenziali. In realtà, Übel Blatt è a tutti gli effetti l’unico manga serio che abbia mai realizzato.

Übel blatt
Come nelle più famose tragedie, anche la storia di Übel Blatt è caratterizzata dalla forza violenta del tradimento. Venti anni orsono, nel mondo fantastico di Szaaland, sua altezza l’imperatore decise che quattordici valorosi eroi avrebbero compiuto l’impresa decisiva per sconfiggere le truppe oscure di Wischetech. Essi furono chiamati “Le quattordici lance sacre”, ma la missione non andò secondo i piani sperati. Tre di loro, Ediem, Ergnach e Lanbard perirono prima di raggiungere Wischetech, quattro tradirono l’impero e solo sette sfidarono le forze demoniache, ottenendo onore e gloria. I primi tre furono chiamati “I valorosi che non fecero ritorno”, i quattro traditori furono additati come “Le quattro lance del tradimento”, mentre i sette eroi furono nominati conti e si misero a capo delle province dell’impero, come premio per il loro valore. Questi ultimi sono Lebellond, Schtemwölech, Ischündien, Güllengurw, Nirgenfeled, Barestarr e Glenn, figlio dello stesso imperatore di Szaaland. Tuttavia, non fu mai chiaro il motivo per cui quattro “lance”, Kfer, Güsstav, Krentel e Ascherit avessero tradito. Soprattutto perché proprio Ascherit, il più giovane maestro di spada (blatt meister) di Szaaland, ammirato da tutti per la sua cavalleria, avesse rinnegato i suoi compagni proprio nell’impresa più importante della sua vita.

Vent’anni dopo, il governo dei sette eroi si rivela laido e corrotto e l’imperatore, ormai vecchio, non riesce a capacitarsi di come il suo mondo sia sprofondato in questo oscuro periodo di terrore. Dalle terre di confine, giunge un misterioso guerriero; un mezzo-elfo esperto di spada e di magia nera, che si fa chiamare Köinzell. Egli è “Il ribelle assassino dell’eroe” poiché il suo unico obbiettivo è quello di eliminare i sette che tornarono vittoriosi da quella famosa impresa. Inizialmente osteggiato dalla popolazione, Köinzell riuscirà a conquistare prima il cuore di Ato, principessa della tribù Kscharlundo e di Peepi, una delle ultime superstiti della pacifica e magica etnia Milel Milael, per poi coinvolgere tutti i sudditi che incontrerà nella sua missione. Ma perché Köinzell vuole la testa dei sette eroi? Il ribelle altri non è che Ascherit, il giovane blatt maister accusato ingiustamente proprio dai suoi compagni di aver tradito il regno; per sopravvivere ha divorato le carni di una creatura elfica che gli ha modificato l’aspetto e lo ha dotato di nuove abilità. Ascherit si è “reincarnato” in Köinzell; il blatt meister non ha più una propria identità, non ha un nome, una casa dove tornare. Gli è rimasta la vendetta e solo tramite essa potrà salvare la sua memoria e la sua stessa esistenza.

In tedesco Übel blatt si può tradurre come “lama oscura”. Infatti, l’opera del maestro Shiono è un dark fantasy tagliente e violento proprio come la lama di una spada. Ciò che colpisce in Übel blatt è la descrizione grafica dei profondi sentimenti che i vari personaggi provano. L’autore si concentra su temi classici dell’epica come la vendetta, l’onore infangato, la lotta contro l’oppressore, e li rielabora in un’ottica molto empatica, grazie a uno stile di disegno particolare che richiama le figure del fantasy senza tradire i canoni tipici del manga. La vendetta di Köinzell emerge come sentimento ancor più violento in contrasto con il suo aspetto fisico, che lo vede nei panni di un ragazzino con le orecchie a punta dallo sguardo severo. Così come l’animo corrotto dei sette eroi è enfatizzato da piccole scene funzionali di vita di corte che dipingono ora Barestarr ora Schtemwölech alle prese con i loro vizi più sordidi, anche lo sguardo della bella Ato o la tenera paura di Peepi sono espressioni funzionali alla natura stessa dei personaggi, la prima fedele compagna del ribelle, la seconda innocente vittima di un modo crudele.

Il successo di Übel blatt risiede proprio nel suo essere la trasposizione epica di un viaggio nelle viscere oscure del mondo; un viaggio che ha come meta la vendetta intesa come profonda necessità di verità, giustizia, ordine. Un mondo, quello di Etorouji Shiono, dove solo la luna è in grado di dare speranza a chi, ormai, sembra aver perso tutto.

In mostra presso l'Auditorium di San Romano 29 ottobre - 1 novembre

lunedì 25 ottobre 2010

Lorenzo Mattotti - Opere grafiche


Dal sito dell'Associazione culturale Hde:

Lorenzo Mattotti - Opere grafiche
45 serigrafie che ripercorrono l’evoluzione artistica dell’illustratore bresciano, dai tempi di Valvoline (primi anni ‘80) fino al recentissimo The Raven, realizzato con Lou Reed (2009). La mostra è visitabile dal martedì al venerdì, dalle 11:00 alle 14:00 e dalle 16:00 alle 19:00.
La Mostra è in collaborazione con la Fondazione Premio Napoli, la Fondazione Morra, Orecchio Acerbo e Napoli COMICON.


Lorenzo Mattotti, nato nel 1954 a Brescia, è considerato uno dei maggiori illustratori contemporanei. Negli anni Settanta realizza le sue prime storie. Nel 1976 illustra Huckleberry Finn, con cui si fa conoscere dal pubblico e dalla critica. Oreste del Buono lo chiama a collaborare con Linus. Nei primi anni Ottanta fonda con Carpinteri, Igort e Jori il gruppo Valvoline. Del 1983 è Doctor Nefasto, realizzato con lo sceneggiatore Jerry Kramsky, che lo affiancherà in molti altri progetti. Fuochi, che realizza nel 1984, è accolto alla sua pubblicazione come un evento storico nel mondo del fumetto. Mattotti ha pubblicato anche libri per l’infanzia (Pinocchio), ha realizzato manifesti e campagne pubblicitarie, e ha lavorato per la moda, reinterpretando i modelli dei più noti stilisti per la rivista Vanity. Ha disegnato numerose copertine per il New Yorker e per Le Monde. Nel 1995 il Palazzo delle Esposizioni di Roma gli ha dedicato una mostra antologica. Realizza manifesti, copertine, campagne pubblicitarie ed è suo il manifesto di Cannes 2000 e i manifesti per l’Estate Romana. Ha recentemente collaborato a Eros di Wong Kar Way, Soderbergh e Antonioni curando i segmenti di presentazione di ogni episodio. È del 2007 la realizzazione di un episodio per il film Peur(s) du Noir, nel 2010 pubblica il libro Hänsel e Gretel e collabora con Lou Reed illustrando il libro The Raven.

domenica 24 ottobre 2010

Giuda alla libreria Minimum Fax di Roma



Mostra delle tavole originali del 2° numero di Giuda dedicato ai Preraffaelliti.
Libreria Minimum Fax – via della Lungaretta, 90/e – Roma http://www.minimumfax.com
Dal 20 ottobre al 13 novembre.

Foto della mostra nel blog Diario deformato.

Raccontare per immagini: inchiesta cronaca e giornalismo a fumetti


Dal sito di Napoli Comicon:
Nell’ambito della XX edizione di Leggere è Volare, Napoli COMICON presenta RACCONTARE PER IMMAGINI: inchiesta, cronaca e giornalismo a fumetti. L'evento si articola in due incontri di approfondimento sul tema della narrazione e del reportage a fumetti con, tra l'altro, gli autori Jean-Philippe Stassen, Gianluca Maconi e Anna Ciammitti. Gli incontri si svolgeranno entrambi al Teatro Politeama di Poggibonsi. Inoltre, una mostra di fumetti che ha per protagoniste le tavole degli ospiti degli incontri, in esposizione sempre al Politeama dal 13 al 21 novembre.

Hänsel e Gretel di Lorenzo Mattotti a Siena


Dal sito di Napoli Comicon:
(...) la mostra di tavole originali di Lorenzo Mattotti di HÄNSEL E GRETEL (tratte dal libro edito da Orecchio acerbo), fino al 31 ottobre esposte al Museo Nitsch di Napoli, saranno esposte nella Sala incontri di Leggere è Volare presso i Giardini de La Lizza a Siena dal 5 al 26 novembre.
Lorenzo Mattotti ha anche realizzato la splendida illustrazione dell'edizione 2010 di Leggere è Volare.

mercoledì 20 ottobre 2010

Sergio Toppi - Sulle rotte dell'immaginario


Una selezione di tavole originali de Sulle rotte dell'immaginario sarà esposta dal 1° al 15 novembre presso lo Spazio espositivo Enzo Biagi, Libreria Rizzoli, Galleria Vittorio Emanuele II, Milano.

Martedì 26 ottobre 2010 alle ore 11.30 la libreria ospiterà una presentazione della collana di libri a fumetti Sulle rotte dell'immaginario dedicata a Sergio Toppi.

Interverranno Sergio Toppi, Stefano Gorla, Angelo Nencetti, Donatella Buonriposi e Sergio Bonelli.

Informazioni sulla collana Sulle rotte dell'immaginario.

Incontri, conferenze e showcase a Lucca Comics 2010

lunedì 18 ottobre 2010

In Ladakh – Pictures and Comics

Comunicato stampa

In Ladakh – Pictures and Comics
Raccolta fondi a sostegno della popolazione del Ladakh
Cesena Comics diventa raccolta fondi a sostegno delle popolazioni indiane del Ladakh, colpite ad
agosto 2010 da una terribile alluvione.

Una mostra di fotografie e tavole originali per raccontare un viaggio difficile e terribile nelle terre sconvolte dal disastro. Un modo per aspettare Cesena Comics ascoltando storie, scambiando parole e immagini.
Le fotografie di Alessandro Pedrelli fermano i momenti dei primi soccorsi e documentano lo stato reale dei danni e il conto dei morti.
Accanto ad ogni scatto una illustrazione di un autore del fumetto italiano impegnato a darci supporto nella raccolta fondi. Ogni tavola, ispirata alla fotografia ed espressamente creata per il Progetti “In Ladakh”, sarà venduta e messa all’asta durante i giorni dell’esposizione.

In Ladakh – Pictures and comics
Galleria Ex Pescheria, Via Pescheria – Cesena
Dal 30 Ottobre al 7 novembre 2010
Asta di Beneficenza 20 novembre 2010, ore 18,30 – Studio d’arte SENAPE - Cesena
Illustrazioni e fotografie saranno messe in vendita e il ricavato sarà devoluto all’associazione Women’s Alliance che da anni opera nella città di Leh (Ladakh).

Hanno aderito all’iniziativa gli autori:
Milo Manara
Giacomo Nanni
Tuono Pettinato
Otto Gabos
Michele Petrucci
Stefano Casini
Luca Raimondo
Alberto Ponticelli
Ratigher
Rocco Lombardi
Pierdomenico Sirianni
Davide Fabbri
Denis Medri
Gianluca Pagliarani
Andrea Accardi
Marco Tanca
Marco Ficarra
Davide Osenda
Nanà Dalla Porta
Roberto Grassilli
Gabriele Corvi
Mp5
Deco
Serena Romio
Vittorio Belli
Antonio Dal Muto
Ugo Bertotti
Marco Pedrelli
Enrica D’Incalci
Thomas di Renzo

Vuoi contribuire? Vuoi dare una mano?
Contatti: elisa.rocchi@cesenacomics.com – info@cesenacomics.com /
Resp. Elisa Rocchi: 328.9086126


Gli appuntamenti di IN LADAKH:

In Ladakh – Pictures and Comics
Galleria Ex Pescheria, Via Pescheria – Cesena
Dal 30 Ottobre al 7 novembre 2010

Inaugurazione 30 Ottobre 2010, ore 17
Orari di apertura della mostra: 9.30 – 12.30 e 16 – 19
Giorno di chiusura: lunedì

Domenica 7 novembre 2010, ore 17
Saluti finali e chiusura della mostra con accompagnamento musicale a cura di studenti e professori del Conservatorio Musicale Bruno Maderna di Cesena.
Ispirazioni musicali accompagnano le tavole degli autori che hanno partecipato al progetto In Ladakh.

Asta di Beneficenza
20 novembre 2010, ore 18.30
Studio d’arte SENAPE, Via Cavalcavia 242 int2 – Cesena
Dalle ore 16.30 sarà possibile visitare l’allestimento scenico delle fotografie e delle tavole.
Inizio asta ore 18.30


Alessandro Pedrelli nasce a Cesena nel 1980, dove vive e lavora. Negli anni, la passione del viaggio prende per mano la fotografia, con la quale rivela ciò che osserva. Infine il diario di viaggio, sempre con sé nei cammini solitari, è il luogo in cui i pensieri ed i ricordi si imprimono, così da poterli raccontare e trasmettere, una volta fatto ritorno a casa

Dal diario di viaggio di Alessandro, la notte tra 6 – 7 agosto 2010

...I was exactly in town that terrible night...
I was waken up by the loud rain, and suddenly I thought it was not normal, cause in Ladakh it never rains like that. After few seconds, the family where I lived knocked strongly on my door: "Ale, wake up, let's go, it's very dangerous, we have to leave the house, it could fall down. Ale, wake up, take your stuff and let's go...!".
In few minutes I was outside, under the heavy rain, trying to reach the Tsemo Fort, up the hill, to be safe. When the rain stopped, after about one hour, I got back into my room and finally slept few hours.
When I woke up, at 8am, "Mama" told me a lot of people died that night, around the bus station and the old market. Walking, following a mad crowd, I got there...a disaster! After a tons of pictures (making me feel guilty for that), I started helping the people to look for someone under the ruins. We rescued only 4 people still alive, and after that only dead bodies taken away in blankets. So terrible... Afetr 4 days, I finally found a special flight, and I hardly did it: I took the plain to escape from that hell, cause the road to Manali was destroyed and the road to Shrinagar was interrupted because of a fallen bridge...(no water/food was coming anymore, the restaurants had only few dishes available, no money in the ATMs...bad bad bad situation...).
Now I'm home, really tired, having bad dreams and being exhausted all the time. During "those" nights, sleeping properly was impossible, cause you looked at the sky and it was about to rain again, cause you never knew if "the black monster" could come and eat us all again... Someway I'm happy to be at home, alive, and for having lived such an experience. You can understand me more than any other, for our constant desire to live extreme situation and everything...this time it was. Dear friend, nice to hear from you, hope to see you asap and strongly hug you. Your friend, Ale.

Segreteria organizzativa Endas Cesena
c/o Endas Cesena – Corso Mazzini 46, 47023 Cesena (FC)
Tel. 0547/610592 e-mail: endas.ce@endas.net
Ass. Culturale Barbablù
Via dei Fiori 65, 47023 Cesena (FC)
Tel. 328.9086126 e-mail: barbablu.cesena@libero.it

sabato 16 ottobre 2010

Tradate anno due: la mostra di Walter Venturi e Leomacs


Tradate anno due: la mostra di Walter Venturi e Leomacs.

Da sabato 16 ottobre a domenica 21 novembre presso il Polo Culturale della Frera di Tradate.
Ingresso libero.
Orario: da lunedì a sabato dalle 15.00 alle 18.00; il giovedì dalle 15.00 alle 22.00

Incontro con gli autori sabato 16 ottobre alle ore 15.00.

giovedì 14 ottobre 2010

Le mostre di Cesena Comics and Stories 2010


Le mostre di Cesena Comics and Stories:

Era del tutto verde!
Mostra del concorso di fumetto under 15
Dall’8 novembre al 14 novembre 2010
Salone “Silvio Severini”, corso Mazzini 46
Orari di apertura: da lunedì a domenica, 9 -12 / 15 – 18
Inaugurazione e premiazione: sabato 6 novembre, ore 17.30
Ingresso gratuito

Si va in scena, Charlie Brown!
Mostra ed eventi correlati a cura della Scuola Secondaria di 1°grado "Via Anna Frank"- sede Anna Frank
Ideazione e coordinamento Prof.ssa Giovanna Raggi
Dal 7 novembre al 21 novembre 2010
Pinacoteca Comunale, Via Aldini 26
Orari di apertura: da martedì a sabato, 9 -12 / domenica, 15 – 18
Inaugurazione: domenica 7 novembre, ore 16
Ingresso gratuito

C’era una volta il Servizio Civile..
Denis Medri espone la serie di ritratti realizzata nel 2000 durante il Servizio Civile alla Casa di Cura "La
Meridana"
Dall’8 novembre al 14 novembre 2010
Teatro Comandini, via Serraglio 22
Orari di apertura: tutti i giorni dalle 15.30 alle 18.30
Inaugurazione: lunedì 8 novembre, ore 17.30
Ingresso gratuito

La versione di Paglia
Esposizione di disegni e tavole di Sam Paglia
Dal 10 novembre al 21 novembre 2010
Magazzino Parallelo, Via Genova
Orari di apertura: da martedì a sabato dalle ore 21. Domenica dalle ore 17
Inaugurazione: mercoledì 10 novembre, ore 18.30
Saluti finali: domenica 21 novembre, dalle 22, incontro con l’autore e concerto del Sam Paglia Trio
Ingresso gratuito con tessera

Dal teatro al fumetto: Clerici Vagantes
In mostra le tavole di Alan D’Amico
Dal 14 novembre al 28 novembre 2010
Foyer, Teatro Bonci, piazza Guidazzi 1
Orari di apertura: da martedì a sabato, dalle 16 alle 19
Inaugurazione: sabato 13 novembre, ore 16.30
Ingresso gratuito

Pin-up e Rock-pop
Inaugurazione della mostra di Piero Ruggeri e incontro con l’autore
12 novembre
Ore 18
Caffè Zampanò, corso Garibaldi 52

Antonio Dal Muto espone al Caffè di Porta Trova
La storia nei fumetti, i fumetti nella storia
Antonio Dal Muto spiega e racconta il proprio lavoro
Sabato 13 novembre
Ore 17
Caffè di Porta Trova, via Chiaramonti, 94

Acqua storta
Mp5 e Valerio Bindi incontrano i lettori
Inaugurazione della mostra con le tavole di “Acqua storta”
13 novembre
Ore 19.30
Lego Caffè, vicolo Cesuola 6/A

In Ladakh – Pictures and Comics
Mostra di fotografie e illustrazioni per raccontare un viaggio difficile nelle terre sconvolte dall’alluvione
30 autori del fumetto italiano coinvolti nella realizzazione di tavole originali per la raccolta fondi “I Need for Ladakh”
Galleria Ex Pescheria, via Pescheria 23
Dal 30 Ottobre al 7 novembre 2010
Orari di apertura: 9.30 – 12.30 / 16 – 19
Giorno di chiusura: lunedì
Inaugurazione 30 Ottobre 2010, ore 17
Domenica 7 novembre 2010, ore 17
Musica per il Ladakh.
Saluti finali e chiusura della mostra con prime esecuzioni a cura di 12 compositori allievi e diplomati del
Conservatorio “B. Maderna” di Cesena.
Evento in collaborazione con il Conservatorio Statale di Musica Bruno Maderna, dipartimento di Teoria, Storia e Composizione.

Inoltre:
Aspettando Cesena Comics.
Programma di Cesena Comics & Stories 2010.

mercoledì 13 ottobre 2010

Luce nera di Andrea Bruno alla Galleria Miomao


Comunicato stampa

Vincitore del Premio Micheluzzi al Napoli Comicon 2010 come miglior disegnatore, Andrea Bruno (Catania, 1972) è ormai universalmente riconosciuto come il massimo autore di fumetti italiano della sua generazione. Originalissimo, per la sua cifra bruciante di bianchi materici e neri catramosi; lirico, per le storie di disperazione e solitudine calibrate su ritmi lenti e ossessivi, memori della migliore letteratura di ogni tempo; interprete quanto nessun altro di un'umanità dolente, ma vivissima, di una gioventù bruciata al soffio comburente di un fuoco interiore, di apocalissi ovvie consegnate a testimoni inaffidabili.
Con Luce nera il lavoro di Andrea Bruno viene presentato per la terza volta alla Galleria Miomao.
La mostra, già proposta a Napoli nella primavera del 2010, raccoglie, in sequenza antologica, le principali tappe del percorso dell'artista catanese, dall'esordio sugli albi del Centro fumetto Andrea Pazienza ai graphic novel di denuncia pubblicati per l'editore bolognese Canicola a Sabato tregua, opera sperimentale di grande formato i cui disegni sono stati esposti recentemente dalla galleria al Salon du dessin contemporain di Parigi. Un percorso ormai ventennale, quello di Andrea Bruno, che sfida ortodossie e luoghi comuni sulla facilità comunicativa del fumetto, spostando con audacia i confini tra le arti contemporanee.
La mostra è accompagnata da un catalogo, «Luce nera», che raccoglie, con taglio originale e inedita impostazione, i principali contributi dei testimoni dell’itinerario artistico di Andrea Bruno, inaugurando una nuova, coraggiosa collana della Nicola Pesce Editore.

Andrea Bruno (Catania, 1972) vive e lavora a Bologna, dove è parte attiva del gruppo internazionale di fumettisti e disegnatori «Canicola». Tra le numerose storie a fumetti, edite su rivista e in volume, ormai tradotte in tutto il mondo, ricordiamo: Black Indian Ink (Centro Fumetto Andrea Pazienza, 1999; Amok, 2000), Disappearer (Coconino press, 2001), Irriducibili («Megaton», 2004, con Luca Bonanno), Brodo di niente (Canicola, 2007 / «Fremok», 2008) e Sabato tregua (Canicola, 2009). I suoi disegni sono stai esposti al Picasso Museum di Lucerna, in festival internazionali, da Buenos Aires a Praga, e alla più recente edizione del Salon du dessin contemporain di Parigi. La Galleria Miomao lo rappresenta in esclusiva.

sito dell’artista: www.blackindianink.com


La mostra

quando
16 ottobre-6 novembre 2010
aperitivo con l’artista
sabato 23 ottobre, ore 18,30

orari
da martedì a sabato, dalle 15 alle 19
altri orari su appuntamento

dove
Galleria Miomao
Via Podiani, 19 – Perugia

info e press
Maria Cristina Maiocchi
info@miomao.net
tel. 347 7831708

sito
www.miomao.net

in collaborazione con NPE

lunedì 11 ottobre 2010

Gioca l’Arte con Disney: laboratori creativi per i bambini. In collaborazione con la mostra Salvador Dalì - Il sogno si avvicina

Comunicato stampa


In collaborazione con la Mostra,
“SALVADOR DALI’ – IL SOGNO SI AVVICINA”
Disney Italia organizza ogni domenica mattina, a partire dal 10 ottobre e per tutta la durata della mostra,  “Gioca l’Arte con Disney”,
 laboratori creativi ideati per i bambini dai 6 ai 10 anni



Disney Italia, già partner della mostra “Salvador Dalì – Il sogno si avvicina”, rafforza la sua collaborazione con la  “mostra dell’anno” per la città di Milano, realizzando i laboratori “Gioca L’Arte con Disney” dedicati ai bambini dai 6 ai 10 anni.

Creatività, innovazione e storytelling, patrimonio culturale Disney da sempre, saranno il fil rouge di questi laboratori; un’occasione unica e irripetibile per tutti i bambini che vogliono avvicinarsi al mondo dell’arte e dare libero sfogo alla loro creatività, un’opportunità imperdibile per lavorare fianco a fianco con gli artisti dell’Accademia Disney, polo mondiale di tutta la produzione creativa dei fumetti Disney.

Tanti anni or sono Walt Disney e Salvador Dalì si incontrarono negli studios Disney di Hollywood e dall’unione della loro fantasia e creatività nacque lo story-board che quasi 60 dopo divenne uno straordinario cartoon dal titolo Destino, un piccolo capolavoro di 6 minuti e mezzo, che per la prima volta in Italia sarà disponibile a novembre tra i contenuti speciali dell’edizione Blu-ray DiscTM di Fantasia 2000. Destino che racchiude tutta la genialità, il talento e l’ingegno di questi due grandi artisti, è esposto in mostra insieme ai disegni preparatori provenienti dalla Disney Research Library di Burbank.

Per festeggiare questo sodalizio, ogni domenica mattina, a partire dal 10 ottobre e per tutta la durata della mostra, i disegnatori dell’Accademia Disney muniti dei loro preziosi arnesi di lavoro: matite colorate, pastelli e pennarelli, faranno conoscere ai bambini la loro arte, svelando trucchi e segreti dei personaggi Disney più amati e conosciuti.


I giovani partecipanti saranno seguiti e consigliati nella realizzare dei loro “quadri”, animati dai tanti personaggi Disney, da Topolino a Paperino, a Saetta McQueen e tutti gli amici di Radiator Spring di Cars, dalle Principesse agli amati Buzz e Woody della saga di Toy Story (in uscita a ottobre in DVD e Blu-ray DiscTM) da maestri d’eccezione quali Federica Salfo, Fabio Pochet, Francesco Abrignani, Stefania Fiorillo, Gianfranco Florio e Luca Usai.

A tutti i bambini che la domenica mattina prenoteranno la visita alla mostra (costo biglietto mostra 7.50 € + 1 € prenotazione), Disney Italia offre la possibilità di partecipare gratuitamente ai laboratori Gioca l’Arte con Disney”.



Mostra Salvador Dalì – Il sogno si avvicina e laboratori “Gioca l’arte con Disney”

Tutte le domeniche mattina dal 10/10/2010  al 30/01/2011  (escluso 26/12 e 2/1)
3 turni di laboratorio della durata di circa 50’ ciascuno, alle ore 10, 11 e 12
Palazzo Reale, Piazza Duomo 12, Milano (MM Duomo)
Per  bambini dai 6 ai 10 anni (scuola elementare)
Modalità di accesso: numero chiuso, 20 bambini per turno
Per informazioni e prenotazioni: tel. 02-549191 dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 17.00
Biglietti: € 8,50 comprensivo di ingresso mostra e accesso ai laboratori su prenotazione


sabato 9 ottobre 2010

Hansel e Gretel di Lorenzo Mattotti


Dal sito di Napoli Comicon:

Dal 15 al 31 ottobre 2010 la Fondazione Premio Napoli presenta, nell’ambito del mese del Premio Napoli a Montesanto, presso il Museo Nitsch di Napoli, l’esposizione delle tavole originali dell’ultimo lavoro di Lorenzo Mattotti dedicato alla celebre favola dei fratelli Grimm HÄNSEL E GRETEL.
Il libro, edito da Orecchio Acerbo, sarà presente al bookshop del Museo.
La Mostra è in collaborazione con la Fondazione Morra e Napoli COMICON. In contemporanea, sempre inserito nel programma del Premio Napoli, negli spazi della Galleria Hde di piazzetta Nilo 7, sarà visitabile, sempre gratuitamente, un’altra esposizione di Mattotti. Si tratta di 45 serigrafie che ripercorrono l’evoluzione artistica dell’illustratore bresciano, dai tempi di Valvoline (primi anni ‘80) fino al recentissimo The Raven, realizzato con Lou Reed (2009). La mostra è visitabile dal martedì al venerdì, dalle 11:00 alle 14:00 e dalle 16:00 alle 19:00.

venerdì 8 ottobre 2010

Don Carlo Gnocchi amico dei ragazzi

Dal sito dell'Associazione Nazionale Alpini:
Venerdì 8 ottobre alle ore 18, in occasione del primo anniversario della beatificazione di don Carlo Gnocchi, sarà inaugurata all’Istituto “Gonzaga” di Milano (in via Vitruvio, 41), la mostra a fumetti “Don Carlo Gnocchi amico dei ragazzi”, che rimarrà aperta per tutto il mese di ottobre.

Curatori della mostra sono Emanuele Brambilla, Roberto Cottini e don Antonio Tarzia. L’autore delle tavole esposte (con testi di Beppe Ramello) è Sergio Toppi, uno dei maestri del fumetto in Italia, che aveva illustrato nel 2007, in un fascicolo intitolato “Una vita spesa per gli altri” e allegato a "Il Giornalino", la biografia di don Gnocchi, riscuotendo un grandissimo successo tra i ragazzi.
All’inaugurazione interverrà, tra gli altri, il Coro ANA di Milano. L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Don Gnocchi, dall’Istituto “Gonzaga” e dalla rivista Jesus, con il patrocinio dell’Assessorato alla Famiglia, Scuola e Politiche Sociali del Comune di Milano e il sostegno della Fondazione Guido Muratti, di Radio Vaticana e Telenova.
La prenotazione delle visite alla mostra (aperta dalle ore 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 16.30) per gruppi e scolaresche si effettua presso la segreteria dell’Istituto “Gonzaga” (tel. 02-66.93.141 – fax 02-66.93.145).

mercoledì 6 ottobre 2010

The Last Match a Praga


Il KomiksFest! di Praga ospiterà la mostra The Last Match dal 30 ottobre al 10 novembre 2010.

Partecipano anche tre italiani: Sergio Ponchione (sua l'illustrazione in alto), Gabriella Giandelli e Giacomo Nanni. Fra gli autori stranieri ci sono anche fumettisti noti ai lettori italiani come Shaun Tan, Amanda Vähämäki, Chihoi e Aleksandar Zograf.
La mostra è organizzata da komikss magazine kuš! e Latvian Centre for Contemporary Art.
Clicca qua per sapere cos'è The Last Match.

martedì 5 ottobre 2010

Diversamente vivi. Zombi, vampiri, mummie, fantasmi

Diversamente vivi. Zombi, vampiri, mummie, fantasmi
30 settembre 2010 - 9 gennaio 2011
Museo Nazionale del Cinema
Mole Antonelliana, Torino
A cura di Peppino Ortoleva

Chi ha paura dei morti viventi? Vampiri e fantasmi, mummie e più di recente gli zombi, hanno popolato gli scaffali del romanzo e del fumetto, e gli schermi del cinema e poi della televisione e del videogioco, per tutto il Novecento e oltre. Non si tratta soltanto di un genere: l'horror, è vero, predomina con le sue storie di malvagità indicibili e tormenti “peggiori della morte”, ma non sono mancate, a più riprese, storie di fantasmi e ora anche di vampiri di tono romantico, nostalgico, spesso struggente. Per non parlare dei non morti da ridere, antichi come il cinema e anche di più. La mostra curata da Peppino Ortoleva e il libro a cura di Giulia Carluccio e dello stesso Ortoleva ci accompagnano in un viaggio nella paura che queste storie ci ispirano e nell'attrazione che i miti dei morti viventi esercitano su di noi. E ci guida attraverso il più inquietante dei confini, quello che separa la vita da ciò che ci attende al di là.

Sergio Sarri incontra Sesar





Comunicato stampa


La Little Nemo Art Gallery presenta

SERGIO SARRI incontra SESAR

Presentazione di Luca Beatrice

Little Nemo Art Gallery,
spazio ART&CO.MIX.
via Ozanam 7 (int. cortile), Torino
2-23 ottobre 2010
dal martedì al sabato, 15.30 – 19.30
inaugurazione: 1 ottobre, ore 18

La Little Nemo Art Gallery ospita una personale di Sergio Sarri, pittore torinese che ha iniziato la sua attività negli anni Sessanta e che, per una parentesi negli anni Novanta, si è dedicato al fumetto con lo pseudonimo di SeSar. La mostra raccoglie una selezione di acrilici su tela, realizzati a partire dal 2007, e le tavole di alcune storie a fumetti, da King Kong a Il Gabinetto del dottor Caligari da Metropolis a L’Angelo Azzurro. Un monitor manderà in loop i film realizzati da Sarri nel 1968: “Le storie di Varazze”, “Le avventure di Nessuno” e “Vostock”.
Pittura, cinema, fumetto. Al centro della riflessione di Sarri sta il carattere frammentario dell‟esperienza visiva, che lo ha portato a indagare l‟immagine in tutte e tre le arti. Importante è la messa in scena: Sarri riesce a creare un gioco di interazioni, combinazioni, citazioni tra immagini e a costruire un collage di linguaggi diversi – inserti di giornale, pubblicità, parole, pittura. Non è possibile per Sarri una narrazione lineare e continua: i suoi sono dei fermi immagine, frutto di una ricerca sia visiva che intellettuale. Il suo materiale di lavoro è infatti costituito da ritagli di immagini, le più disparate, che conserva in un cassetto finché non trova un altro frammento che possa funzionare insieme. La pittura permette a Sarri di contaminare realtà e finzione: non c‟è una spiegazione univoca ai suoi riferimenti iconografici, né alle sue tematiche. Il rapporto uomo-macchina, uomo-tecnologia, che tanto ha indagato nella sua produzione, rispecchia l‟attenzione verso la società contemporanea: “un modo per rimanere coinvolto nella vita reale anche facendo il pittore e inventando mondi paralleli: non a caso sono un appassionato di fantascienza”.
A partire dagli anni Novanta, con lo pseudonimo di SeSar – acquisito per avere autonomia creativa dal Sarri pittore, ha pubblicato storie a fumetti su importanti riviste d‟autore quali Corto Maltese, Comic Art e Heavy Metal negli USA. SeSar usa il fumetto come contraltare narrativo della pittura: l‟incisività sintetica del comics gli permette di unire con il disegno la sua passione per il cinema e per il collage in un unico linguaggio. Scherza su personaggi e storie, coinvolge Marlene Dietrich e Stanlio e Onlio, Betty Boop e Clara Bow, Tarzan e King Kong, e gioca tra le arti, sposando Edward Hopper con Mel Graf, l‟espressionismo tedesco con il pop anni Sessanta.
Le opere esposte – in galleria virtuale sul sito www.littlenemo.it - saranno in vendita. La personale è accompagnata da un catalogo con testo critico di Luca Beatrice.

Guarda le Tavole dei fumetti.
Guarda le Tele.

Dalla storia alla satira

Dalla storia alla satira

Archivio di Stato - Sala sotterranea

Dal 08-10-2010 Al 15-12-2010
via Piave, 21 - 10122 Torino (To)

Le sagome e i mascheroni in cartapesta dei padri della patria guidano i visitatori tra le centinaia di disegni esposti nella Sala sotterranea dell’Archivio di Stato di Torino. La mostra “Dalla storia alla satira. Cronache ed eventi in caricatura da Cavour ad Andreotti” vuole essere testimonianza storica e omaggio: dal viaggio da Torino a Roma capitale raccontato dal grande vignettista piemontese Casimiro Teja, alla galleria di ritratti caricaturali disegnati dai migliori professionisti italiani, fino agli originali di fogli satirici e ai libri disegnati a partire dal 1848, anno in cui in Italia vengono pubblicate le prime incisioni satiriche sui fogli giornalistici. Tra gli autori sono rappresentati tutti i più importanti: dall’ottocentesco Redenti al contemporaneo Forattini, per un totale di oltre cento autori selezionati, mentre caricature e brevi biografie toccano 26 grandi protagonisti della storia italiana in un arco di 150 anni: da Vittorio Emanuele II a Togliatti, da Pertini a Berlusconi.

lunedì 4 ottobre 2010

La papamobile del futuro


La papamobile del futuro.

Gianni Allegra, Mauro Biani,
Bicio Fabbri, Filippo Ricca,
Simone Frosini, Massimo Gariano, Alfonso Leto, Marco Pinna,
Roberto Perini, Manlio Truscia,
Marco Tonus, Vincino.

Libreria Altroquando
via Vittorio Emanuele, 143
Palermo
Fino al 5 ottobre e in rete nel sito Scomunicazione.


"La papamobile è più di un'automobile.
È un luminoso oggetto del desiderio, il mezzo che permette la sacra mobilità. Non importa che sia una Mercedes o una Rolls Royce, ogni possibile marchio svanisce quando il suo occupante è un sant'uomo.

Sì, un uomo, come il sultano dell'Oman che due anni fa arrivò a Palermo a bordo del suo super yacht da 155 metri, una reggia galleggiante. Anche allora furono migliaia i pellegrini che si recarono al porto per godere della visione del panfilo, per chiedere qualche grazia al sultano, curriculum alla mano. Ma se il papa è un
" [continua su Scomunicazione]

Fumetti nei francobolli

Fumetti nei francobolli.

"Nei locali di Palazzo Mossi a Frassineto Po, il Villaggio del Libro ospiterà, nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 ottobre dalle ore 10:30 alle 13 e dalle 15 alle 19 , una collezione tematica di francobolli del collezionista casalese Enrico Scarpetti socio e segretario del Circolo Filatelico Numismatico Casalese che cura l’allestimento della mostra.
La collezione, dal titolo “I Fumetti nei Francobolli”, ripercorre la storia del fenomeno culturale del nostro tempo che più di altri ha interessato milioni di" [continua su Il Monferrato]

domenica 3 ottobre 2010

Kurden People di Marina Girardi


Dalla newsletter di Comma 22:

Martedì 5 ottobre, a partire dalle 18 e 30, si tiene al Posto - Cucina ed eventuali, in via Massarenti 37 a Bologna, il primo di una serie di aperitivi dedicati al mondo del fumetto.

A inaugurare l'iniziativa Comma 22 presenta una delle sue autrici, Marina Girardi, con un'esposizione delle sue tavole originali, tratte da Kurden People e Appennino che permane fino al 12 di ottobre.

L'appuntamento sarà anche l'occasione per la vendita di libri Comma 22 a peso, su un'ampia scelta di titoli in catalogo.

Per info Il Posto - Cucina ed eventuali

Francesco Tosi
press@articolture.it
3312286996
 

sabato 2 ottobre 2010

Diario di un addio di Pietro Scarnera al festival Komikazen

Diario di un addio di Pietro Scarnera
Dal 9 ottobre al 7 novembre 2010
Galleria Mirada Via Mazzini n.83
Orari: tutti i giorn dalle 15 alle 18, chiuso il lunedì.

Informazioni su Komikazen 2010.

"Vive a Bologna dove si laurea nel 2004 in Scienze della Comunicazione con una testi dal titolo “Maus, Palestina, Persepolis: i fumetti d'attualità oltre la libreria specializzata”.
Si occupa di giornalismo e comunicazione e parallelamente a queste attività ha sempre" [continua nel sito del festival Komikazen]

Quaderni ucraini di Igort al festival Komikazen


Quaderni ucraini di Igort
Dall’8 ottobre al 7 novembre 2010
Teatro Rasi, Via di Roma, 39
Orari: il lunedì dalle 15 alle 18. Dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 e durante tutte le sere di apertura

Informazioni su Komikazen 2010.

"Con un'attività trentennale e opere tradotte in sette lingue è tra i più importanti e noti autori italiani di fumetti.
Le sue prime storie sono pubblicate sulla rivista Il pinguino, da lui fondata con altri.
Inizia la sua carriera a Bologna sul finire degli anni settanta collaborando a numerose riviste italiane e straniere (tra cui Linus, Alter, Frigidaire, Métal Hurlant, L'echo des Savanes, Vanity, The Face).
E' fondatore (assieme a Giorgio Carpinteri, Daniele Brolli, Lorenzo Mattotti, Jerry Kramsky e Marcello Jori) del gruppo Valvoline che nel 1983 pubblica un supplemento a fumetti su “Alter Alter”, scardinando le regole del fumetto d'avventura tradizionale.
In breve è considerato uno dei più raffinati autori dell'avanguardia fumettistica e i suoi lavori arrivano in America e in Giappone." [continua nel sito di Komikazen]

comiXculture II: i differenti approcci alle differenze e Selezionati del concorso Komikazen 2010

comiXculture II: i differenti approcci alle differenze
e Selezionati del concorso Komikazen 2010
Dall’8 ottobre al 17 ottobre 2009
Spazio Politiche Giovanili del Comune di Ravenna, Via D’Azeglio n. 2
Orari: tutti i giorni dalle 9 alle 13, martedì e giovedì anche dalle 14 alle 18.

Informazioni su Komikazen 2010.
Dal sito del festival Komikazen (dove trovate una galleria delle opere esposte):
comiXculture II è un progetto che analizza i cliché e i pregiudizi nella vita quotidiana attraverso i fumetti.
Coinvolge artisti rinomati nel mondo del fumetto dall'Est Europa  (Aleksandar Zograf, Toma Pan, Vladimir Palibrk, Irena Jukic-Pranjic, Helena Klakocar, Jakob Klemencic, Matei Branea and Ivan Bogadnov) e del mondo arabo (Omar Khouri, Lena Merhej, Ghadi Ghosn, David Habchy).
Gli autori si sono incontrati due volte condividendo un workshop, la prima volta a Beirut e poi a Sofia. Le loro esperienza e le loro visioni nelle due città costituiranno un libro unico che sarà pubblicato in inglese. Gli artisti hanno inoltre prodotto storie brevi sul tema della diversità e sul come le differenze (e lo scontro di queste) si sperimentino ogni giorno. 
comiXculture II è un progetto di  Next Page Foundation – una ONG internazionale che mira ad aiutare l'empowerment di gruppi svantaggiati, lingue minoritari e paesi per garantire un'equa partecipazione al dialogo globale. Per raggiungere questo obiettivo, Next Page sviluppa progetti culturali di vario genere, tra cui anche la produzione di libri e traduzioni. 
comiXculture II è reso possibile grazie al supporto finanziario di Open Society Institute.
 
www.npage.org

Le mappe della tenerezza - Komikazen 2010: Aleksandar Zograf, Maximilien Le Roy, Pablo Auladell, Alecos Papadatos e Maxence Emery


Le mappe della tenerezza - Komikazen 2010  
Aleksandar Zograf, Maximilien Le Roy, Pablo Auladell, Alecos Papadatos e Maxence Emery
Dal 9 ottobre al 7 novembre 2010
MAR Museo d’Arte della città, Via di Roma n. 13
Orari: dal martedì al sabato 9-13.30. Martedì, giovedì, venerdì e domenica 15-18. Lunedì chiuso.

Informazioni su Komikazen 2010.

Nel contesto del MAR - Museo d'Arte della città sarà ospitata la mostra con gli originali del giovane talento francese Maximilien Le Roy: a soli 24 anni, ha già pubblicato sei volumi tra cui l'importante opera dedicata a Nietzsche su testo del filosofo Michel Onfray. E' esperto anche in reportage a fumetti e lavora con il fotografo Maxence Emery, che ha collaborato con lui all'imponente trilogia sul conflitto israelo – palestinese (Faire le Mur, Gaza e Hosni). In particolare sarà presentata al pubblico l'opera collettiva Gaza, December 2008: uscito per La Boîte à Bulles. E’ un libro che utilizza fumetto, arte grafica e analisi politica per raccontare in tempo reale l'operazione Piombo Fuso, ma anche rappresentare in una forma nuova il conflitto.

Dalla Spagna, sarà presente Pablo Alaudell, disegnatore su sceneggiatura di Felipe H. Cava, di Soy mi sueño, premio miglior disegnatore al Salon de Comic di Barcellona nel 2009 ed ambientato nella Seconda Guerra Mondiale. Si tratta di un'opera che raggiunge il livello poetico di metafora del volo e della caduta dell'Europa che guardava nell'abisso. Un maestro illustratore che visualizza con onirica precisione il testo dello sceneggiatore spagnolo già ospite della prima edizione del festival, che si cimenta con la consueta maestria con il duro tema del recupero della memoria. Di Alaudell è stato edito in Italia il libro illustrato Isis, per Orecchio Acerbo.

venerdì 1 ottobre 2010

Il gioco delle ombre - Sculture luminodinamiche di Angelo Paparcuri

Dal sito di Lucca Comics and Games:

A cura de Il Genio della Lampada


 Novità assoluta di Lucca Junior 2010, la piccola e suggestiva mostra dedicata alle ingegnose sculture luminodinamiche di Angelo Paparcuri, in arte ilgeniodellalampada, che potrà essere visitata nel padiglione Lucca Junior per tutta la durata del Festival.
Una mostra che si illumina da sola, grazie ai di.di.au dispositivi.dinamici.autoilluminanti oggetti dotati di circuiti elettrici a 12 volts che, insieme a micromotorini e luci intermittenti, generano opere luminose in movimento e flussi di ombre che ammalieranno lo spettatore.

  Non si tratta di semplici congegni meccanici; le sculture luminodinamiche dell'artista palermitano sono piuttosto la rappresentazione di soggetti e situazioni, reali o immaginarie, che il movimento ed i giochi di luce riporgono, spesso in chiave ironica, creando un notevole effetto suggestivo. Una mostra fatta più che da opere, da giochi che stimolano la fantasia, complice l'assemblaggio di materiali come molle, chiodi, fili di rame e di nylon, catene ed altri "umili" oggetti. "L'ispirazione - spiega Angelo - può nascere da una qualsiasi immagine del quotidiano (come ad esempio una gru che si muove) ma spesso, e più semplicemente, mi chiedo solo cosa poter realizzare con i frammenti che si accumulano nel mio laboratorio. Allora butto giù uno schizzo
Padiglione Lucca Junior
Cortile degli Svizzeri
29 ottobre - 1 novembre

Un giorno da campioni! Sport di ieri, oggi e domani

Dal sito di Lucca Comics and Games:

A cura di Sarah Genovese e Livio Sossi

La mostra "UN GIORNO DA CAMPIONI! Sport di ieri, oggi e domani" è dedicata alle tavole selezionate al IV Concorso Internazionale per Illustratori e Fumettisti indetto da Lucca Junior e sponsorizzato in esclusiva da Original Marines.
In mostra le tavole più interessanti tra quelle pervenute al concorso dedicato allo Sport, che, come ogni anno, ha visto la partecipazione di numerosi illustratori, fumettisti e disegnatori professionisti e non solo. Punto di forza e originalità della mostra è, infatti, la possibilità di vedere uno di fianco all'altro nomi di grande calibro nel mondo dell'illustrazione per l'infanzia insieme a giovani artisti e promettenti principianti.
Le tavole degli autori selezionati, alle prese con la rappresentazione o l'invenzione di sport esistenti, passati o futuri, creano, così, un percorso per immagini pensato per i più piccoli, ma che non mancherà di affascinare e divertire anche l'occhio di adulti e appassionati.


Auditorium San Romano, Piazza San Romano
29
ottobre - 1 novembre

ABCi giochiamo?


Dal sito di Lucca Comics and Games:
Giovane artista lucchese, Daiana Lambardi si occupa principalmente di decorazione e restauro, con la convinzione che con la pittura si possono cambiare spazi e ambienti. Dalla sua grande passione per l'arte e i colori nasce il progetto "ABC-animalibambinicasecolori"; animaletti a cui accadono piccole disavventure nei contesti più disparati: su un'improbabile arca, alle giostre, a guardare le stelle o, perché no, a fare tutti insieme un po' di sport!
Nel padiglione Lucca Junior potrete gustare un assaggio del suo interessante lavoro con la mostra "ABCi giochiamo?", appositamente creata per l'occasione. Rappresentati su grandi pannelli di legno, i colorati ABC si cimentano con abilità negli sport più diversi e divertenti.

STAND J105
Padiglione Lucca Junior
Cortile degli Svizzeri
29 ottobre - 1 novembre 

Narrare per immagini: le illustrazioni di Gianni De Conno

Dal sito di Lucca Comics and Games:
Narrare per immagini:le illustrazioni di Gianni De Conno" è la principale mostra di Lucca Junior 2010, inserita nel percorso dedicato all'illustrazione d'autore iniziato lo scorso anno con i coniugi Dugin a Palazzo Ducale.
La mostra 2010 è una personale dedicata ad uno dei più importanti artisti italiani nel panorama dell'illustrazione per l'infanzia e non solo. Specializzatosi in cinema d'animazione e scenografia presso la Scuola del Cinema di Milano, Gianni de Conno è uno degli artisti più apprezzati dell'ultimo decennio, con pubblicazioni in Italia e all'Estero per i più importanti editori ed agenzie internazionali. Realizza illustrazioni per la pubblicità, copertine per riviste ed ha all'attivo più di 40 libri illustrati per ragazzi.
In mostra, tra gli altri, saranno esposti gli originali degli ultimi evocativi lavori realizzati per l'editoria per ragazzi: "Abul Abbas - Elefante Imperiale" (Lapis, 2009) e "Poesie alla Luna" (Rizzoli, 2009) ed alcuni inediti del nuovissimo "Dr. Jeckill e Mr. Hide" di prossima pubblicazione per le edizioni Prìncipi & Princìpi.

Come lo descrive l'editore EL: "Gianni De Conno è sicuramente uno dei grandi, magistrali interpreti del visivo contemporaneo, anche se non è stato facile per lui affermarsi in Italia. Suggestive inquadrature, sapienti giochi di luci ed ombre, gradazioni e contrasti tonali sono elementi della sua sintassi iconica. Le sue illustrazioni, colte, magiche, evocative nell'essenzialità del segno e nelle brillanti soluzioni compositive, suscitano nel lettore indimenticabili emozioni. De Conno racconta con il segno ma soprattutto con il colore la vita e i pensieri dell'uomo, le sue speranze, i suoi sogni, i suoi drammi, le sue angosce. Ecco perché potremmo definirlo un poeta del visivo. Ecco perché affascina tutti, bambini ed adulti."

Sala Accademia 2, Palazzo Ducale
16 ottobre - 1 novembre

Related Posts with Thumbnails